Ordina online, ritira e paga nel tuo punto vendita di fiducia. SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA

|
|
|

Emorroidi: rimedi rapidi direttamente dalla natura

Rimedi naturali emorroidi

Le emorroidi, in condizioni non patologiche, sono strutture vascolari importanti del nostro organismo per il mantenimento della continenza fecale. Tuttavia, può capitare che queste si dilatino eccessivamente: un disturbo, quest’ultimo, che può riguardare le persone di tutte le età, e la cui incidenza aumenta con l’avanzare degli anni, andando a colpire in maniera particolare i soggetti che hanno superato i cinquant’anni.

Sono principalmente a rischio coloro i quali:

  • sono obesi o sovrappeso;
  • seguono una dieta povera di fibre;
  • soffrono di costipazione cronica o diarrea;
  • sollevano regolarmente oggetti particolarmente pesanti.

Possono, inoltre, gonfiarsi o infiammarsi nelle donne incinte e questa sintomatologia si può manifestare sia all’interno che all’esterno del retto.

Si parla di emorroidi esterne quando le vene gonfie sono quelle poste sotto la pelle intorno all’ano e possono risultare dolorose e pruriginose, mentre quelle interne sono quelle che vedono la formazione di vene gonfie all’interno del retto e, pur non essendo sempre dolorose, possono sanguinare.

In casi più gravi, sia le emorroidi interne che quelle esterne possono prolassare, allungandosi o gonfiandosi al di fuori dell’ano e si distinguono dalla ragadi anali, con cui condividono sintomi simili (dal prurito al sanguinamento, passando per il dolore provocato), per il loro aspetto. Mentre, infatti, si parla di problemi alle emorroidi quando queste si gonfiano, la ragade anale è una piccola lesione del rivestimento dell’ano.

Emorroidi: come contrastarle con i rimedi naturali

Qualsiasi sforzo che aumenta la pressione sulla pancia o sugli arti inferiori può essere una causa di emorroidi. Tra i rimedi naturali esistenti per combattere le emorroidi ci sono:

  • un bagno tiepido-caldo aiuta a lenire l’irritazione provocata dalle emorroidi e a donare un sollievo momentaneo;
  • gli impacchi freddi, dato che il ghiaccio può alleviare, almeno per qualche minuto, il gonfiore. Questi ultimi vanno effettuati avvolgendo un panno o un tovagliolo di carta intorno al ghiaccio, per evitare un contatto diretto con la pelle che rischierebbe di essere danneggiata.

Altre soluzioni naturali possono arrivare dall’aloe vera, in grado di ridurre l’irritazione grazie alle sue proprietà antinfiammatorie. Anche utilizzare, al posto della carta igienica, le salviette inumidite può contribuire a mantenere pulita l’area anale senza provocare ulteriore irritazione. Meglio, inoltre, optare su vestiti larghi per mantenere l’area asciutta e più areata possibile, limitando gli sfregamenti. 

Altri rimedi naturali sono poi:

  • l’olio dell’albero del tè, antisettico naturale per alleviare il dolore;
  • l’olio di cocco, dalle proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie, in grado inoltre di avere anche un effetto lassativo, molto importante in chi soffre di emorroidi. La stitichezza e lo sforzo durante il movimento intestinale sono infatti tra le cause di questo disturbo.
Emorroidi rimedi mirtillo nero

Gli ingredienti naturali contro le emorroidi

Importanti ingredienti naturali per il contrasto alle emorroidi gonfie e irritate sono poi:

  • Estratto di centella asiatica: si tratta di un’erba curativa che aiuta le funzioni delle vene, aiutando a ridurne il gonfiore e a guarire le ferite che si possono formare nella zona in cui si presentano le emorroidi.
  • Ippocastano: soluzione con una storia millenaria per il trattamento di un’ampia varietà di problemi di salute, tra cui le emorroidi. All’interno dell’ippocastano si trovano infatti molteplici composti chimici, tra cui la saponina, i flavonoidi e l’escina che riduce l’infiammazione e il gonfiore dei vasi sanguigni, contrastando il sanguinamento rettale. 
  • Mirtillo nero: l’assunzione di un bicchiere, fresco e senza zucchero, di succo di mirtillo è un’ottima soluzione per il trattamento delle emorroidi. Nello specifico, quello nero aiuta a ridurre il dolore, grazie al suo contenuto di agentiantinfiammatori, e rafforza le pareti delle vene.
  • Boswellia: è una delle erbe antiche più apprezzata dell’Ayurveda e il suo nome in sanscrito, Gajabhakshya, suggerisce che gli elefanti apprezzano particolarmente questa erba come parte della loro dieta. Oltre a essere un astringente, un diaforetico e un diuretico, è anche un rimedio efficace contro le emorroidi.   
  • Rusco: meglio noto come pungitopo, è un arbusto sempreverde originario delle isole Azzorre e dell’Africa. La sua radice contiene ruscogenine e neuroscogenine, principi dalle proprietà antinfiammatorie. Caratteristiche che, in tempi moderni, sono state messe a servizio della cura dell’insufficienza venosa cronica, delle vene varicose e, appunto, delle emorroidi.
Carrello