Gli ordini ricevuti tra il 5 e il 21 Agosto verranno evasi a partire dal 22 Agosto. Buone Vacanze!

Ordina online, ritira e paga nel tuo punto vendita di fiducia. SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA

|
|
|

Lo zenzero: utile contro la nausea e problemi digestivi

Zenzero

Pianta erbacea perenne lo zenzero o Rhizoma Zingiberis consiste nel rizoma essiccato di Zingiber officinale Roscoe (Zingiberaceae).

Dall’odore aromatico caratteristico e dal sapore pungente, la pianta è probabilmente originaria del sudest asiatico e viene coltivata nelle regioni tropicali di entrambi gli emisferi. Viene coltivata per scopi commerciali in Africa, Cina, India e Giamaica; l’India è il principale produttore al mondo.

I rizomi sono raccolti in dicembre o gennaio, sbucciati, lavati ed essiccati al sole per circa cinque giorni. I principali componenti chimici sono contenuti nell’oleoresina: gingeroli, shogaoli e zingerone che sono i responsabili del sapore piccante della droga.

Tradizione erboristica

Da migliaia di anni, lo zenzero viene usato soprattutto sia come spezia domestica sia come rimedio.

Lo zenzero fresco è utilizzato per molti disturbi, quali: reumatismi, algie e dolori muscolari, dissenteria batterica, mal di denti, raffreddori e “stati umidi” quali eccesso di muco e diarrea. È molto diffuso inoltre come rimedio per problemi digestivi, in caso di coliche, crampi, flatulenza, inappetenza, nausea e mal di viaggio.

Proprietà benefiche

Per la chinetosi, (cinetosi o mal di viaggio), rappresenta una valida soluzione. Sin dal V secolo i marinai cinesi usavano la vitamina C dello zenzero per prevenire lo scorbuto e la chinetosi durante i lunghi viaggi in nave.

Nausea

In gravidanza, nausea e vomito colpiscono sempre più donne, nel corso degli anni, lo zenzero è stato utilizzato con successo per alleviare i sintomi di tale condizione.

Studi clinici hanno provato che il consumo di zenzero, oltre ad essere efficace, è anche sicuro poiché non si osservano differenze di peso alla nascita, età gestazionale o frequenze di anomalie congenite nelle madri che usano zenzero e in quelle che non lo usano, mostrandone quindi la sua innocuità.

Per i disturbi digestivi, già Confucio nel 500 a.C. scriveva che non faceva alcun pasto senza zenzero dal momento che svolge un’efficace azione digestiva che scalda e attiva lo stomaco, rilassa i muscoli gastrointestinali e previene la formazione di gas e di gonfiori.

Infine, in chemioterapia dal momento che chi si sottopone all’azione citotossica dei farmaci chemioterapici sperimenta gravi effetti collaterali, tra cui nausea e vomito, è stato dimostrato che l’uso dello zenzero è utile nel ridurre tali effetti.

Carrello

Gli ordini ricevuti tra il
5 e il 21 Agosto

verranno evasi a partire
dal 22 Agosto

Buone Vacanze

Dal Team Alta Natura
logo_altanatura_white