Ordina online, ritira e paga nel tuo punto vendita di fiducia. SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA

|
|
|

Maschera antiforfora fai-da-te

forfora rimedi

La forfora è un disturbo che si manifesta con la desquamazione del cuoio capelluto.
Un problema comune che colpisce prevalentemente gli uomini e che può manifestarsi a tutte le età, provocando prurito ed esfoliazione di frammenti di pelle secca, accompagnati anche da fastidio e spesso disagio per la presenza dei residui su capelli e vestiti. 

Quali sono le cause della forfora?

Le cause della forfora possono essere molteplici e alcune possono essere presenti contemporaneamente, andando ad aggravare sempre di più una situazione che limita la vita sociale, provocando forte disagio di fronte alla presenza di altre persone che possono notare la pelle che si desquama dal cuoio capelluto. Ma quali sono le cause della forfora?

Tra le principali cause del manifestarsi della forfora ci può essere la comparsa di un fungo, la Malassezia furfur (o Pityrosporum), che si annida e prolifera grazie al contatto con il sebo in eccesso, con conseguente infiammazione del cuoio capelluto e ispessimento cutaneo. Tuttavia, tra le cause della forfora non c’è solo un fungo: alla base del problema ci possono essere anche una cattiva alimentazione e il forte stress. La desquamazione del cuoio capelluto, infatti, tende a comparire quando si consumano cibi grassi e alcol e la dieta è povera di zinco e vitamina B. 

Anche avere la pelle secca o grassa può influire sulla comparsa della forfora. Infine, un’altra causa della presenza della forfora è senza dubbio la psoriasi, un disturbo che irrita la pelle innescando il meccanismo alla base della forfora. 

Vista la varietà delle cause che possono esserci alla base della desquamazione del cuoio capelluto è fondamentale rivolgersi a un dermatologo per comprendere al meglio il motivo scatenante e il trattamento da intraprendere per risolvere il problema. 

Come eliminare la forfora?

Il sintomo che più comunemente si associa alla forfora è il prurito, responsabile di innescare un circolo vizioso che può peggiorare il problema. Infatti, grattarsi per trovare sollievo dalla forfora può provocare abrasioni sulla pelle con conseguenti infezioni. Per questa ragione è necessario intervenire subito e fermare la situazione sul nascere, prima che si aggravi: maschere antiforfora per capelli dermatologicamente testate con effetto antibatterico, antimicotico e antinfiammatorio donano sollievo e agiscono preventivamente limitando la produzione di squame della pelle. I prodotti professionali sono quelli più indicati per combattere la forfora perché sono specifici per il problema.

È consigliabile quindi affidarsi a soluzioni adeguate dal punto di vista dermatologico per evitare di infiammare e irritare la zona con la scelta di ingredienti non idonei.

Maschere antiforfora fai da te

Affidarsi a prodotti selezionati non esclude la possibilità di ricorrere a maschere antiforfora fai da te, da realizzare con ingredienti facilmente reperibili per provare a risolvere il problema con i “rimedi della nonna”. Unica avvertenza: prima di cospargere tutta la testa con il preparato è necessario testare la maschera su una zona limitata della pelle (attendendo qualche minuto dall’applicazione) per evitare che gli ingredienti utilizzati possano provocare una qualche reazione di natura allergica. 

Ecco alcuni degli impacchi antiforfora più comuni che puoi fare a casa: 

Maschera all’aloe: l’aloe vera aiuta a prevenire forfora e prurito. Unita allo yogurt ha proprietà purificanti e idratanti. Come fare? Mescolare il contenuto di un vasetto di yogurt naturale a due cucchiai di gel d’aloe vera e a un cucchiaio di olio di cocco fino a ottenere un impasto omogeneo che andrà applicato sul cuoio capelluto inumidito con acqua calda. Attendere 30 minuti di posa e risciacquare con cura.

Maschera al limone: il succo di limone (un cucchiaio) nutre il cuoio capelluto in profondità e agisce per risanarlo. Unito all’olio di oliva (circa due cucchiai) crea un impacco nutriente e rigenerante da applicare e lasciare in posa per la canonica mezz’ora prima del lavaggio finale. 

Maschera all’olio di Argan: l’olio di argan (un cucchiaio) ha proprietà nutrienti e ammorbidenti, mentre il miele (due cucchiai) svolge un’azione antibatterica e antimicotica. I due ingredienti uniti a un cucchiaio di aceto di mele sono da applicare sulla cute per 30 minuti, prima del lavaggio. Un massaggio delicato aiuta la maschera a raggiungere tutti i punti della cute. 

passiflora
Carrello